La modalità Pro Club di FIFA è da molti anni abbastanza simile a sé stessa. Scopriamo insieme cosa vorremmo dal prossimo capitolo!

EA Football: cosa vorremmo dal prossimo PRO CLUB?

Le modifiche e le novità alla modalità Pro Club, nel corso degli anni, sono state sicuramente scarse e poco incisive. Siamo ovviamente tutti consapevoli del successo del FUT all’interno dell’economia generale di FIFA e di Electronic Arts, di come questi riesca a calamitare la maggior parte delle attenzioni degli utenti e di conseguenza dello sviluppatore. Facciamo però un passo indietro e cerchiamo di capire come e perché anche Pro Club potrebbe risultare molto più avvincente e completo rispetto a quanto non lo sia adesso. Attraverso alcune introduzioni e modifiche, inoltre, siamo sicuri che la casa madre potrebbe riuscire a monetizzare facilmente anche in altri modi, spostando l’attenzione sullo sviluppo di un nuovo Pro Club. Ma cosa vorremmo di preciso dai Pro Club?

Campionati personalizzati

i migliori in campo in ogni partita

i migliori in campo in ogni partita

I campionati all’interno di Pro Club in FIFA 23 sono decisamente particolari. C’è semplicemente un punteggio minimo da ottenere per non retrocedere, e un punteggio per aumentare di “livello”. Una sorta di campionato sui generis senza una forte identità, lontano da ogni vera competizione di calcio. Una idea per rivitalizzarlo potrebbe essere quella di organizzare vere e proprie leghe con l’adesione di un certo numero di squadre, una classifica aggiornata in tempo reale come succede nel calcio reale, statistiche per ogni club.

Se è vero che la difficoltà potrebbe essere quella di trovare squadre sempre disponibili, perché un club potrebbe ritirarsi in corsa o non collegarsi abbastanza spesso per far procedere la competizione, Electronic Arts potrebbe comunque far decidere ai giocatori come organizzarsi. E il campionato sarebbe nettamente più avvincente.

Crescita degli NPC

uno scorcio meraviglioso e imponente di un campo di gioco

uno scorcio meraviglioso e imponente di un campo di gioco

Un altro fattore che crediamo meriti più attenzione è quello che riguarda i giocatori controllati dalla CPU. Da poco è infatti possibile rinominarli e mantenere sempre gli stessi, un gradito passo avanti verso la personalizzazione totale della propria squadra. Quello che è poco chiaro, però, è come questi “crescano” insieme ai nostri avatar virtuali sul campo. La modalità di aggiornamento delle caratteristiche del nostro giocatore è una delle opzioni più divertenti, complete e riuscite, perché non sfruttarla anche per rendere sempre più unici anche gli altri personaggi? Electronic Arts potrebbe trattare gli “NPC” esattamente come il nostro giocatore, dando accesso totale a editor fisico e di capacità, così da creare da zero la nostra squadra, al cento per cento. Questo renderebbe Pro Club molto più divertente e personalizzabile.

Calciomercato

tutti i giocatori dovrebbero essere personalizzabili al massimo

tutti i giocatori dovrebbero essere personalizzabili al massimo

Nella modalità Pro Club all’interno di FIFA 23 è presente una sorta di calcio mercato. È possibile, infatti, accedere a classifiche e statistiche dei singoli giocatori, permettendo la richiesta d’ingaggio nella propria squadra. In una sorta di simulazione calcistica più accurata e stratificata, però, potrebbe avere un senso regalare a questa modalità una sorta di gestionale di spese e guadagni, esattamente come avviene in Football Manager o, tornando più indietro nel tempo, Sensible Soccer. Il presidente gestisce i soldi guadagnati con le vittorie o conquistando trofei, mentre per ogni giocatore viene assegnato un valore economico che varia in base alle prestazioni sul campo. Ecco che potrebbe essere possibile fare calcio mercato utilizzando la cassa del club, permettendo alla squadra d’ingaggiare calciatori alla propria portata.

Editor

il calciomercato potrebbe essere implementato in maniera più stratificata

il calciomercato potrebbe essere implementato in maniera più stratificata

Se è vero che l’editor del proprio personaggio è estremamente efficace e ricco di opzioni, non si può dire lo stesso di tutto quello che riguarda il “contorno” del gioco calcio all’interno della modalità Pro Club. Ci spieghiamo meglio. Abbiamo ipotizzato di rendere il gioco più profondo con la gestione patrimoniale della squadra, perché non poter utilizzare i soldi guadagnati per far crescere lo stadio, un campo di allenamento, per l’ingaggio di fisioterapisti più bravi ed efficaci che rimettano in sesto più velocemente i giocatori infortunati, e tantissime altre idee realizzabili. Si tratterebbe di opzioni che non vadano a incidere sulla giocabilità o sulla “forza” di una squadra in sé, non alterando quindi gli equilibri di gioco con un ipotetico pay-to-win. Le vittorie porterebbero soldi (virtuali) che andrebbero spesi per modificare e fare upgrade non solo alla squadra, ma anche tutto quello che ruota intorno al proprio club (maglie, palloni, ecc.).

Competizioni

sarebbe bello poter modificare gli stadi, o no?

sarebbe bello poter modificare gli stadi, o no?

Il sistema di premi in Pro Club non è particolarmente sviluppato e non crea una voglia sfrenata di proseguire nei campionati. Fatta eccezione per la bacheca della squadra da riempire dei vari trofei, FIFA non premia in nessun altro modo le nostre vittorie sul campo. All’interno di un sistema di gioco più complesso e profondo, potrebbe avere un senso dare l’accesso a particolari coppe e competizioni solo alle squadre più forti, o che si posizionino meglio all’interno dei campionati. È vero che ogni competizione ha la propria coppa, ma questa risulta abbastanza facile da ottenere, senza particolari sacrifici. Sarebbe molto più appassionante poter organizzare vere e proprie coppe con relativi premi in moneta di gioco, con partite a eliminazione diretta oppure con i gironi esattamente come avviene nelle fasi eliminatorie di Europa League, Champions League e altri.





Source link