di Giuseppe Sciascia

Senza Shields, Datome e Mitrou Long, l’Armani rimonta dopo una partenza complicata con un secondo tempo di grande spessore difensivo

L’Olimpia inaugura nel modo migliore la sua campagna d’Europa. La formazione di Ettore Messina passa 69-62 sul campo dell’Asvel Villeurbanne, rimontando una partenza ad handicap (23-10 al 9’) con un secondo tempo di grande spessore difensivo (solo 18 punti subiti dopo l’intervallo lungo). Anche senza Shields, Datome e Mitrou Long, Milano interpreta il match nel modo giusto grazie al controllo del ritmo frutto della solidit a rimbalzo, e piazza l’affondo vincente con un 8-0 negli ultimi 97 secondi. L’anima della rimonta capitan Melli (16 con 6/10 dal campo), ma i canestri decisivi portano la firma di Billy Baron e Kevin Pangos.

La guardia ex Zenit infallibile dall’arco (4/4 da 3 e 18 punti pi 5 assist) sbloccando un impasse offensivo di oltre 4 minuti nella fase calda del quarto periodo. Il play canadese non brilla in attacco (3 punti con 1/9 dal campo) ma l’unico canestro la tripla sicurezza del pi 5 a 54” dal termine. Efficace il lavoro in retroguardia di Hall e Tonut sul bomber De Colo (18 punti ma 6 perse), tanta solidit interna per Voigtmann (3/6 e 8 rimbalzi) per limitare alla distanza il totem Fall. Stasera l’esordio della Virtus Bologna, che celebra il ritorno nella massima competizione europea dopo 15 anni: palla a due alle 20.30 (diretta Sky Sport Arena) per la sfida contro il Monaco: Sergio Scariolo dovr fare a meno di Milos Teodosic.

6 ottobre 2022 (modifica il 6 ottobre 2022 | 23:40)



Source link