Nel 2022 torneranno a disputarsi i FIA Motorsport Games, le Olimpiadi del motorsport che ebbero una prima edizione nel 2019 a Vallelunga.

I fin troppo noti problemi pandemici avevano rinviato le successive tappe che erano state programmate al Paul Ricard nel 2020 e 2021, dove finalmente avranno luogo il 26-30 ottobre con ingresso gratuito per i fan e iscrizioni aperte per i partecipanti dal 15 giugno al 25 settembre attraverso la piattaforma di registrazione FIA dedicata, tutto tramite le proprie Federazioni Nazionali.

L’obiettivo della FIA è radunare i migliori piloti di varie discipline in una manifestazione unica, andando poi a premiare la Nazione vincitrice delle varie gare.

Sul circuito di Le Castellet si svolgeranno principalmente le gare di GT, Prototipi, Turismo, Formula 4, Kart e Drifting, mentre per i rally verranno allestite delle Prove Speciali per le strade asfaltate di Veynes e St. Baume.

SRO Motorsports Group si occuperà dell’organizzazione, con la categoria Endurance che vedrà macchine LMP3 e GT3 competere in una gara di 150′ dove si alterneranno al volante tre concorrenti per vettura. Quella Sprint da 60′, invece, è riservata a piloti PRO e agli equipaggi PRO-AM (della Classe GT Cup).

 

Le gare turismo sono per le auto TCR e aperte ai piloti con ogni tipo di licenza, mentre i Karting Slalom vedranno coppie maschio-femmina di età non superiore ai 16 anni, oltre ad un’ulteriore categoria Slalom per le auto. Il Karting Endurance e lo Sprint sono altre due nuove categorie, con quest’ultima che prevede classi Junior e Senior.

L’impegno verso gli sport motoristici di base continua con l’espansione della disciplina Cross Car, che prevede gare separate per piloti Junior e Senior all’Autocross Veynois vicino a Gap.

E poi c’è il rally, il cui programma includerà tre discipline distinte per le macchine Rally2, Rally4 ed Historic.

Infine un’area verrà dedicata agli Esports, che daranno la possibilità ai giocatori di età superiore ai 16 anni di competere.

 

“La partecipazione ai FIA Motorsport Games offre un sacco di vantaggi per tutti, dai concorrenti di base agli atleti d’élite. Questo evento è internazionale unisce la comunità globale della FIA e permette ai partecipanti di sventolare con orgoglio la propria bandiera nazionale”, ha dichiarato
Mohammed Ben Sulayem, Presidente della FIA.

“I Giochi rappresentano una piattaforma per lo sviluppo di nuove discipline e strutture sportive. Questi sono fondamentali per incoraggiare la partecipazione locale, promuovere la diversità e rendere lo sport più accessibile e conveniente”.

“Soprattutto per i talenti emergenti, i Giochi rappresentano una grande opportunità per mostrare le proprie capacità di fronte al pubblico. Questo crea nuovi modelli di ruolo che a loro volta ispireranno le generazioni future”.



Source link