Il futuro automobilistico di Nico Hulkenberg potrebbe davvero essere in IndyCar. Il veterano tedesco, che attualmente in Formula 1 ricopre il ruolo di terzo pilota in casa Aston Martin, si è infatti cimentato al Barber Motorsports di Birmingham, in Alabama, nella sua prima giornata di test al volante di una monoposto del principale campionato americano a ruote scoperte. La prova è avvenuta con la Dallara del team McLaren Arrow, come era già stato annunciato nei giorni scorsi. La scuderia di Woking, che da qualche anno ha abbinato all’avventura in F1 anche un ambizioso progetto oltreoceano, starebbe infatti pensando in ottica 2022 di portare a tre la ‘pattuglia’ di vetture in IndyCar.

Hulk potrebbe dunque diventare un titolare nella scuderia papaya, al fianco della giovane e talentuosa coppia formata dal duo Pato O’WardFelix Rosenqvist. Hülkenberg ha disputato la sua ultima stagione a tempo pieno in F1 nel 2019, al volante della Renault. Lo scorso anno però è spesso stato chiamato in causa dalla Racing Point per sopperire alle assenze di Sergio Perez e Lance Stroll a causa delle loro varie positività al Covid-19. In questo ruolo di ‘super sostituto’ il nativo di Emmerich si è tolto la soddisfazione di centrare due piazzamenti in zona punti, a Silverstone e al Nürburgring. Curiosamente la pista di Barber Motorsports è la stessa dove nel 2018 aveva girato anche Fernando Alonso. Lo spagnolo nell’occasione effettuò un test che però poi non porto al suo approdo full-time in IndyCar.




RIPRODUZIONE RISERVATA








Source link