Il padel è lo sport del momento: ha registrato un +8% di campi in Italia nel 2021. Non solo. Secondo uno studio Z Padel Club, la startup innovativa e sostenibile, è anche molto amato dalle donne. Lo confermano i social, in particolare Instagram, che ogni giorno conta numerosi post con l’hashtag #padel. Non sono immuni a questa mania anche celebrity e influencer come Viky Varga, Melissa Satta e Miriam Leone.

Il numeri del padel

Solo in Italia sono oltre 5mila i campi dedicati a questa disciplina e sono sempre più frequentati dalle donne. A confermarlo è El Paìs. Secondo il quotidiano spagnolo, la presenza femminile si aggira intorno al 32% dell’intero panorama degli atleti della Federazione iberica. In Francia, alla fine del 2021, si contavano quasi 2mila giocatrici classificate nel ranking nazionale e tantissimi tornei “totally female”. Per il giornale britannico The Guardian piace sia alle ragazze che alle donne over 60. Stando agli ultimi dati della FIT Federazione Italiana Tennis in merito al padel, a fine dicembre 2021 risultavano quasi 10mila le donne tesserate. Ma qual è il segreto del successo di questo sport? Lo abbiamo chiesto a Sara Celata, della FIT, Coordinatrice e Responsabile della formazione del padel in Italia.

Il segreto del successo

«È uno sport per tutti, ma soprattutto facilita molto la socializzazione e l’aggregazione. Quasi in tutti i circoli, come nel rugby, c’è il terzo tempo: dopo la partita i giocatori rimangono insieme a bere e chiacchierare. Inoltre, sia il padel che il tennis sono stati tra i pochissimi sport a non aver subito chiusure durante il lockdown dovuto al Covid 19. Anzi, proprio le chiusure hanno fatto sì che coloro che frequentavano le palestre, le piscine, nonché i giocatori di calcetto, si riversassero su questa disciplina. Ma la buona notizia è che non hanno abbandonato questo sport anche una volta terminate le restrizioni: ormai ne erano stati conquistati», spiega Celata.

Ricevi news e aggiornamenti
sulle ultime
tendenze beauty
direttamente nella tua posta

Victoria Azarenka in lacrime per la guerra: la tennista bielorussa crolla durante la partita

Victoria Azarenka in lacrime per la guerra: la tennista bielorussa crolla durante la partita

Padel VS tennis

«Inizialmente è più semplice del tennis. Quattro persone all’interno di un campo di padel di certo riusciranno a fare una partita. Così non è per il tennis che, specie all’inizio, risulta più complesso. Il livello di difficoltà aumenta quando si alza il livello di gioco. È adatto quindi per i neofiti, ma anche per coloro che vogliono fare sul serio. La racchetta sembra pesante ma è solo apparenza. In realtà è composta fibra di carbonio e vetro che la rendono leggera. Quella da padel pesa circa il 20% in più rispetto alla racchetta da tennis», continua l’esperta.

 

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link