Il City Football Group amplia i propri orizzonti e sbarca in Olanda. La holding, che tra le altre controlla il Manchester City, ha infatti acquisito il controllo del Nac Breda. La notizia arriva direttamente dal sito ufficiale del club olandese: tutto parte dal 19 febbraio e dal mancato accordo dell’attuale proprietà con il consorzio guidato dall’ex cestista Karel Vrolijk. La proprietà, si legge nel comunicato, ha a quel punto avviato un’indagine interna ai propri azionisti, optando per la cessione al City Football Gropu, che da anni ha in essere una collaborazione con il NAC. Il processo di vendita è in questo momento in corso e nella sua fase finale: “Speriamo – prosegue la nota stampa – di fornire maggiore chiarezza su questo entusiasmante processo, gli azionisti hanno cercato da sempre un acquirente a cui trasferire il NAC in buone mani e con fiducia”.

Dodici club nel portfolio City. In questo modo, la holding arriva a controllare ben dodici società calcistiche, dislocate in tutto il mondo. Oltre a Manchester City e NAC Breda, si tratta nello specifico di: New York City (USA), Melbourne City (Australia), Yokohama Marinos (Giappone), Montevideo City Torque (Uruguay), Girona (Spagna), Sichuan Jiuniu (Cina), Mumbay City (India), Lommel (Belgio), Club Bolivar (Bolivia) e Troyes (Francia). Fondato nel 2013 con sede a Manchester, il City Football Group è una holding formata da tre soci: Abu Dhabi United Group (78%), China Media Capital/CITIC Capital (12%) e Silver Lake Partners (10%). Qui un approfondimento di TMW sulla filosofia del gruppo.





Source link