Allo chalet di Mergellina di Peppino cameriere, astri e pollastri, stelle, congiunzioni e superstizioni, appare Tatiana per l’oroscopo 2023 del Napoli e i primi impegni dell’anno. Tatiana zingara a copp’e Quartieri dispiega lo scialle maculato, muove i piedi a zampa di elefante, mostra il rossetto di vino di Gragnano ed enuncia l’oroscopo seguente. «Il Napoli, nato sotto il segno del Leone, che meraviglioso campionato l’attende, Venere accompagna Spalletti e sul lavoro il transito di De Laurentiis gli conferisce protezione, la Luna Nuova di Raspadori, Osimhen con Saturno favorevole seguito da un bel pallone in transito da Politano, Kvaratskhelia con Marte e Venere in ottimo aspetto e il dribbling a dispetto, Lobotka in prima casa, Kim c’è in arrivo una chiamata, Meret buone le stelle. Gennaio è per centauri eleganti e selvatici schierati con il 4-3- 3, pianeti luminosi, resistenza fi sica e psicologica garantita da Giove che incoraggia i talenti, un tarlo punzecchiante aggredisce i garretti azzurri, Inzaghi sposta Lukaku in Pesci e Lautaro in Acquario, con Dzeko in opposizione e Brozovic in seconda casa, ma Spalletti nato sotto il segno dei Pesci sa che pesci pigliare, e li piglia, e prima muove Zielinski che ha un bellissimo transito di Plutone e poi Elmas dissonante, propone Osimhen capricorno con Marte e Mercurio in congiunzione e accelera Kvaratskhelia sul quadrante sinistro, Di Lorenzo discendente, Mario Rui ascendente sulla Luna di Dumfries, gemelli portoghesi contro ariete olandese».

‘A zingara Tatiana prosegue. «A Lobotka sagittario piace flirtare, salta da un avversario all’altro. Anguissa scorpione se vuole feriti sa come farlo. I trigoni (Di Lorenzo, Rrahmani, Kim) sono quattro (con Mario Rui). Il cielo è sempre più blu. Simone Inzaghi è ariete, segno di fuoco, governato da Marotta, Dimarco in esaltazione, Correa in esilio, la Cina in caduta. L’Inter è nata sotto il segno dei Pesci, tutto quello che vuole è soltanto amore e merita un’altra vita, è un biscione che striscia con la traccia che lascia, il suo cielo è ora nero e ora azzurro, la Luna cangiante, Barella in Acquario, pesce-spada, ascendente gol. L’Inter è governata da Marte, ma insidiata da Venere in agguato sulla quinta casa».

A gennaio ci sono anche Juventus e Roma, obietta Salvatore pittore di alici. E Tatiana zingara a copp’’e Quartieri risponde. «La Juventus è squadra polivalente e plusvalente, nata sotto il segno dello Scorpione, associato all’occulto e al mistero, prisma e dopo, si sente completa solo in situazioni spericolate, Allegri in esaltazione, Pogba all’apogeo, Vlahovic in caduta, Di Maria vergine in resurrezione, il suo elemento è l’acqua dove spesso butta il bambino. La Roma è nata sotto il segno dei Gemelli, governata da Mourinho, il suo elemento è Antonello Venditti, Venere in Sabrina Ferilli, Zaniolo figlio di Apelle, Dybala in Mercurio cromo, Luna americana».

Neh, ‘onna Tatiana, ma il Napoli le vince queste partite, chiede don Peppino parcheggiatore allusivo. Io faccio ‘roscopi, ascendenti e discendenti, non gioco al totocalcio, replica Tatiana zingara a copp’e Quartieri fuggendo via con lo scialle maculato al vento.




Source link