Urban Sports Club raggiunge le 1000 strutture partner: lo sport a portata di app a disposizione di aziende e privati. Da Milano e Roma, fitness, nuoto, yoga, arti marziali e padel in un’unica offerta flatrate

Urban Sports Club è ufficialmente la palestra diffusa più grande d’Italia. La app che permette a chiunque, aziende o privati, di accedere a palestre, piscine, campi di padel e centri fitness, senza più bisogno di sottoscrivere abbonamenti a lungo termine, ha toccato in questi giorni i 1.000 centri partner in tutta Italia.

“Il successo di Urban Sports Club? Essere stati in grado di anticipare i bisogni derivanti dal cambiamento dello stile di vita nelle nostre città, spiega Filippo Santoro, Managing Director di Urban Sports Club Italia. Le nuove parole d’ordine sono semplicità e flessibilità: privati e aziende trovano in un’unica app la possibilità di scegliere il proprio sport, il proprio allenamento, i propri corsi, dove e quando vogliono”.

Attiva già in 5 città italiane (Milano e hinterland, Roma, Torino, Bologna e Monza) e in più di 50 in tutta Europa, Urban Sports Club offre, attraverso un unico abbonamento mensile, flessibile e flatrate, la possibilità di scegliere tra centinaia di attività, dal classico allenamento in sala fitness alle sessioni di crossfit, dalla boxe al nuoto, dallo yoga all’arrampicata, dagli sport di squadra al padel o al golf. Ci si iscrive sul sito e si scarica gratuitamente la app sullo smartphone. Tramite questa si può scegliere la struttura e prenotare l’ingresso, o prenotare il corso che si vuole frequentare. E sempre con la app si fa il check-in quando si è sul posto.

Urban Sports Club offre una consulenza a 360° a quelle aziende che intendessero valutare la loro offerta personalizzata di “benefitness”: “Lo sport è una risposta importante al bisogno diffuso di benessere e miglioramento della salute mentale dei dipendenti, spiega ancora Filippo Santoro. Proprio per questo le aziende sono alla ricerca di quelle soluzioni chiamate benefitness, che permettono a dipendenti e collaboratori di migliorare la qualità della loro vita”.

Con Urban Sports i propri dipendenti nono sono vincolati a un’unica palestra: è sempre possibile, infatti, scegliere di volta in volta le attività o le strutture più prossime al proprio luogo di lavoro, se ci si reca in ufficio, o se si rimane a lavorare da casa. L’abbonamento, infatti, consente la libertà di provare praticamente tutto, a seconda della predisposizione e del gusto: dal nuoto alle arti marziali, dallo yoga all’arrampicata, dal crossfit al padel, dalla scherma al nordic walking. Inoltre è possibile disdire con preavviso mensile e senza penali. Nessun abbonamento vincolante, nessun vincolo semestrale o addirittura annuale: se ci si infortuna, ci si stanca, si cambia idea, paese, lavoro o continente, basta un clic e si può sospendere l’abbonamento o terminarlo del tutto.

L’articolo Urban Sports Club: la app di “benefitness” raggiunge i 1000 posti in Italia proviene da WeWelfare.





Source link