La produzione della McLaren Sports Series era stata conclusa nel dicembre del 2020 ma le ultime unità della 620R sono state consegnate adesso in Europa, Medio Oriente e Africa. La famiglia di queste sportive può andare, così, definitivamente in pensione. Questa gamma di auto ad alte prestazioni aveva debuttato nel 2015 con il lancio della 570S al New York Auto Show. Da allora, più di 8.500 veicoli della Sport Series sono stati venduti in tutto il mondo.

Tra gli altri modelli che hanno fatto parte di questa famiglia di sportive si menzionano la 540C, la 570GT, la 570S Spider ed infine la 600LT Coupé, la 600LT Spider e la 620R in serie limitata (225 unità).

MCLAREN 620R

Proprio l’ultimo modello di questa famiglia è il più estremo e dispone di un V8 biturbo da 3,8 litri da 620 CV (456 kW) e 620 Nm di coppia. Ottime le prestazioni. I 100 Km/h si raggiungono in appena 2,9 secondi, mentre i 200 Km/h in 8,1 secondi. La velocità massima è di 322 km/h. La 620R si basa sulla McLaren 570S GT4 da corsa. Omologata per la strada, offre prestazioni da vera auto da pista. La sportiva dispone, infatti, di una raffinata aerodinamica in grado di sviluppare 185 kg di carico alla velocità di 250 km/h.

Offre pure sospensioni ribassate e ammortizzatori regolabili manualmente in 32 posizioni. I freni carboceramici, le ruote con bullone centrale unico e uno speciale impianto di scarico in acciaio inossidabile contribuiscono ad accentuare l’esperienza complessiva di un’auto da corsa creata per la strada. Secondo quanto racconta McLaren, la maggior parte dei modelli della 620R sono stati ordinati con il pacchetto opzionale R Pack che include alcuni elementi particolari come la presa d’aria (scoop) sul tetto in fibra di carbonio con finitura lucida, lo scarico SuperSports in titanio con finiture Gloss Nano Black, le prese d’aria del parafango anteriore in fibra di carbonio con finitura lucida e il pacchetto interno in fibra di carbonio.



McLaren Elva: gustiamocela in azione a Silverstone con alla guida Lando Norris





Auto
24 Ott


Il pacchetto R Pack permette dunque di accentuare il look da pista di questa sportiva. Adesso, il marchio inglese si concentrerà sulla Artura, la sua nuova supercar ibrida Plug-in che è stata svelata di recente.



Source link