Gli Oscar dello sport, i Laureus World Sports Awards, giunti alla 22esima edizione, torneranno ad aprile, con le short list dei nominati, selezionati da un panel di 1300 giornalisti in tutto il mondo, che saranno annunciate mercoledì 2 febbraio 2022. I vincitori, invece, saranno selezionati dai 71 membri della Laureus World Sports Academy.

Considerati i numerosi successi ottenuti dallo sport italiano nel 2021 (la vittoria degli azzurri ad Euro 2020, la medaglia d’oro di Marcell Jacobs, i successi delle nazionali di pallavolo agli europei e tanti altri), ci sono ottime possibilità che l’Italia ricopra un ruolo da protagonista in quest’edizione.

Tra gli atleti italiani premiati nelle precedenti edizioni dei Laureus World Sports Awards, troviamo la nazionale azzurra di calcio, Alex Zanardi, Valentino Rossi, Bebe Vio, Angelo D’Arrigo e Francesco Totti.

A causa delle restrizioni dovute alla pandemia, anche l’edizione 2022 si terrà in modalità virtuale, esattamente com’è avvenuto l’anno scorso.

Laureus World Sports Awards: i vincitori del 2021

Per quanto riguarda le categorie Sportivo e Sportiva dell’anno (Laureus Sportsman of the Year Award e Laureus Sportswoman of the Year Award), i vincitori dell’edizione 2021 sono stati i tennisti Rafael Nadal e Naomi Ōsaka.

Il premio per la squadra dell’anno (Laureus World Team of the Year), invece, è stato assegnato al Bayern Monaco mentre il premio come rivelazione dell’anno (Laureus World Breakthrough of the Year) è andato a Patrick Mahomes, giocatore di football americano.

Il premio per il miglior ritorno (Laureus World Comeback of the Year) è stato vinto dallo snowboarder canadese Maxence Parrot mentre il premio alla carriera (Laureus Lifetime Achievement Award) è stato assegnato alla leggenda del tennis, Billie Jean King.

Nella categoria Sportivo disabile dell’anno (Laureus World Sportsperson of the Year with a Disability), ha vinto il triatleta statunitense Chris Nikic mentre il premio per lo spirito sportivo (Laureus Spirit of Sport) è stato vinto dal calciatore del Liverpool, Mohamed Salah.

L’anno scorso, per la prima volta, è stato assegnato un premio anche al migliore atleta attivista (Laureus Athlete Advocate of the Year Award). Nel 2021, il premio è stato vinto da Lewis Hamilton, il 7 volte campione del mondo di Formula 1, premiato per il suo impegno contro la disuguaglianza e a favore della giustizia razziale e le diversità.

Nella categoria Sport per il bene (Laureus Sport for Good Award) è stata premiata l’organizzazione tedesca KICKFORMORE by KICKFAIR.

Un premio non assegnato l’anno scorso, infine, riguarda lo sportivo alternativo dell’anno (Laureus World Action Sportsperson of the Year), premio riservato ad atleti di sport estremi.



Source link