Debutto assoluto della Lega Pro sul mercato degli NFT (l’acronimo sta per “non fungibile token”) e lo fa in occasione dei Play-Off (1° maggio-12 giugno). Si tratta di una tra le più importanti operazioni mai sperimentate nella storia del calcio professionistico per la durata e per il numero dei club coinvolti. Si parte il 29 aprile, qualche giorno prima degli inizi dei playoff, con la possibilità di collezionare su DaChain.com – la nuova piattaforma per la creazione gestione e commercializzazione di NFT – oggetti unici, racchiusi in tre collezioni digitali: “Top Moments Playoff” con le migliori azioni di ciascuna partita in diverse tirature limitate; “3D da Collezione”, una serie di oggetti simbolo tra cui il pallone ufficiale dei Playoff 2022 o ancora il trofeo del campionato. Parte integrante del progetto è la collaborazione con Eleven Sports.

Quasi 5.000 NFT (nello specifico 4.570, nda) per tifosi e appassionati, 3 collezioni esclusive, oltre un mese e mezzo la durata dei rilasci dei non-fungible token che avverranno in concomitanza di ciascun match della fase conclusiva del campionato di Serie C. “E’ il debutto assoluto nel settore degli NFT. Un nuovo e importante traguardo sulla strada della digital transformation. Una modalità innovativa per coinvolgere fan, club e sponsor durante le fasi dei play off. Per la prima volta in Italia una Lega investe sugli NFT per oltre due mesi (in concomitanza con ogni match verrà effettuato un “drop” esclusivo), con iniziative di comunicazione, co-marketing e di digital pr. E’ un’operazione assolutamente inclusiva: coinvolgeremo tutti i nostri tesserati e dirigenti con la realizzazione di un NFT-gift celebrativo, generando un’onda di comunicazione sui social media” ha spiegato Marcel Vulpis, vicepresidente vicario della Lega Pro. (fonte: “Spy Calcio”/La Repubblica)



Source link