Ha abbandonato il campo togliendosi la maglietta e lasciando così la sua squadra nel bel mezzo del match. È l’ultima del giocatore Antonio Brown, ricevitore dei Tampa Bay Buccaneers che, come riporta l’AdnKronos, si è resto protagonista del weekend della Nfl, la lega di Football americano, durante la partita tra la sua squadra e i New York Jets. Il ricevitore, probabilmente dopo un botta e risposta con l’allenatore, Bruce Arias, si è tolto protezioni e maglietta, gettandole verso il pubblico, ed ha abbandonato il campo.

Il gesto gli è costato l’espulsione dalla squadra. Brown, riporta Repubblica, era reduce da una squalifica per aver falsificato la certificazione vaccinale. La squadra, nonostante lo spiacevole episodio, è riuscita comunque ad aggiudicarsi la partita, battendo gli avversari 28 a 24.

Video Twitter @mmmmillah

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme
le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie
Peter Gomez

Sostienici ora

Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Un buco nero chiamato calciomercato: giro d’affari da 6 miliardi di euro annui, ma nelle casse dei club ne risultano meno della metà

next

Articolo Successivo

Riceve in regalo la maglietta della sua squadra del cuore: l’anziano tifoso scoppia a piangere – Video

next



Source link