A 85 anni si è spenta una vera e propria leggenda del football americano. Come allenatore ha guidato gli Oakland Raiders alla vittoria del Super Bowl nel 1976, poi è diventato un famoso commentatore in tv e ha legato la sua voce anche a una popolare serie di videogiochi

MADDEN IL MITO: TRA NFL, TV E VIDEOGAMES

Lutto nel mondo del football americano. Si è spento nella notte John Madden, all’età di 85 anni. Una figura davvero nota per la NFL: oltre a vincere un Super Bowl da allenatore (quello del 1977 con i Oakland Raiders), è stato per anni telecronista per le più importanti tv statunitensi, una vera e propria seconda carriera durata dal 1979 al 2009 quando chiuse la sua esperienza televisiva con il Super Bowl. Con la sua voce caratteristica e la sua personalità, è subito diventato un punto fermo delle trasmissioni sulla Nfl e un presentatore molto amato. Una popolarità che è crescita ancora di più quando l’ex allenatore è diventato la voce della serie di videogiochi di successo “Madden Nfl”.


©Getty

L’importanza di Madden per il mondo dei videogiochi

John Madden è una figura popolarissima negli Stati Uniti ma, per logiche di passioni sportive, molto meno oltreoceano. La sua fama dalle nostre parti è legata soprattutto alla serie di videogiochi EA Sports Madden NFL, su cui ha prima messo la firma e poi la faccia facendolo diventare noto in tutto il mondo. Con i dirigenti di EA Sports Madden aveva pensato alla serie come ad uno strumento educativo. Richiese di dare il suo input nel processo creativo e voleva che fosse il più realistico possibile. Il risultato fu uno dei giochi di sport più popolari di tutti i tempi. Al 2020, la serie ha venduto 130 milioni di copie, uno dei successi più importanti nella storia del gaming.


L’omaggio della NFL

La notizia della scomparsa di John Madden è stata data dalla lega Nfl: è stato spiegato che l’uomo è morto martedì mattina, ma non sono stati rivelati i motivi. “Nessuno amava il football più di Coach. Lui era il football”, ha detto il commissario della Nfl Roger Goodell. “Non ci sarà mai un altro John Madden e saremo per sempre in debito con lui per tutto quello che ha fatto per rendere il football e la Nfl quello che sono oggi”



Source link