Nel 2006, quando per la prima volta abbiamo provato Wii Sports, giocare a tennis agitando il controller come una racchetta ci sembrava un assaggio del futuro. Oggi, a quasi 16 anni di distanza, esce Nintendo Switch Sports per la console ibrida di Kyoto, e l’effetto è quello nostalgico di un tuffo nel passato. La grande N però è convinta che il gameplay fondato sui sensori di movimento abbia ancora qualcosa di importante da dire, e probabilmente quando si parla di una compilation sportiva come Nintendo Switch Sports ha ragione.

D’altra parte, l’intuitività dell’approccio di Wii Sports aveva allargato enormemente la platea dei giocatori, coinvolgendo tutta la famiglia: una formula che può funzionare benissimo ancora oggi se si parla di party game, e non di esperienze videoludiche approfondite e tradizionali (anche se alcuni rumor parlano di un ritorno del tracciamento 1:1 della spada visto in Zelda Skyward’s Sword nel sequel di Breath of The Wild…ma questa è un’altra storia).

TRA LE NOVIT C’ IL CALCIO

Nintendo Switch Sports riprende i pilastri fondanti di Wii Sports, ma ne arricchisce ed espande la formula. Anzitutto, la tecnologia dei Joy-Con consente un tracciamento dei movimenti più preciso ed evoluto rispetto a quello offerto all’epoca da Wii Mote (il paragone semmai sarebbe da fare con il Wii Motion Plus e Wii Sports Resort), rendendo quindi l’esperienza più immersiva.

In totale le discipline sportive incluse nel gioco sono sei, tre inedite e tre invece che tornano dal passato. Quelle nuove sono Pallavolo, Badminton e Calcio, mentre i classici sono Bowling, Tennis e Chanbara. Ma il pacchetto si arricchirà col tempo: è già stato annunciato infatti che a settembre verrà rilasciato un aggiornamento gratuito che aggiungerà il Golf.

Tutte le discipline, fatta eccezione per il calcio, potranno essere giocate utilizzando un solo Joy-Con: una scelta che si sposa benissimo con le esigenze del gameplay e che permette così di allestire sessioni multiplayer anche disponendo di una sola Switch. Per quanto riguarda il Calcio, va precisato che sarà possibile giocare assicurando i Joy-Con alle gambe tramite un’apposita fascia inclusa assieme all’edizione fisica del gioco, che è acquistabile per 49 euro – mentre quella digitale costa meno, 39 euro.


L’altro grande passo in avanti di Nintendo Switch Sports sta proprio nel multiplayer: a quello in locale, infatti, si aggiunge quello online che consente di sfidare giocatori da tutto il mondo.



Source link