ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Bisogna stare vicini a tutti e due i Mancini. Il ct della nazionale ha pianto, si è emozionato dopo il terzo gol: l’emozione di battere 3 a 1 l’Albania è stata troppa… E l’altro Mancini è diventato il testimonial del tartufo nel mondo…tutti a dire che è una pippa, e invece hai capito Mancini…Zaniolo? Leggo su Il Messaggero la sua pagella di ieri: “Potrebbe fare tantissimo, prendere per mano la squadra, ma il rapporto tra la potenza e l’atto è ancora carente”. Questa è l’esatta foto di Zaniolo in questo momento. El Shaarawy? Lo vogliono vendere a gennaio, questa ve la do per certa, poi bisogna vedere se ci riusciranno. Non è proprio un giocatore da Mourinho, non è uno che dà il 100% in una partita, e non perchè non vuole ma perchè non ce la fa…”

David Rossi (Rete Sport): “C’è questo entusiasmo intorno all’Italia per aver battuto l’Albania… Zaniolo? Io spero che cominci a segnare, e che non si ferma più. Se Zaniolo segna è meglio per tutti, anche per noi, e sarebbe auspicabile che cominciasse a farlo. Ieri ha beneficiato di un’intelaiatura del gioco superiore alla Roma, della ricerca di un gioco offensivo con più continuità. E Zaniolo in un contesto del genere mi sembra che si sia trovato bene…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La partita dell’Italia? Bonucci è un ex giocatore, questo si può dire. Le parole di Scaloni? Ma magari ci rimanda indietro Dybala… Secondo me non sarebbe per infortunio, ma per scelta tecnica. Lui già non era titolarissimo con l’Argentina, se fosse stato Messi non saremmo stati nemmeno a parlarne. Non lo so, vediamo…a parte gli scherzi, speriamo che lo faccia questo mondiale, così torna contento. Altrimenti sarà in Giappone con la Roma…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Mourinho adesso si aspetta un mercatone e non un mercatino, ma non so quanto i Friedkin possano accontentarlo, perchè ci sono delle regole da rispettare. Non mi aspetto il nome grandissimo, ma un’aggiustata anche in funzione della prossima stagione. Mi aspetto delle basi che possano essere utili, ma forse è solo una speranza, e spero che non diventi un’illusione. Mancini insostituibile per Mou? Ma forse perchè ha solo quelli…Lui  continua a giocare a tre, e in quel modulo Mancini sarebbe intoccabile per chiunque. Lui non ha avuto un rendimento anti-critiche, anche perchè prende 4 milioni l’anno. C’è anche da fare un ragionamento sui suoi litigi: a me dà un po’ fastidio questo suo litigio che non è mai un vero litigio…per litigare, devi essere pure buono a litigare…”

Valentina Catoni (Tele Radio Stereo): “Il voto a Tiago Pinto per quanto fatto in estate è ben oltre la sufficienza, il suo mercato resta assolutamente positivo. Sempre aspettando quello di gennaio, secondo me il mercato estivo è da 7… Zaniolo ieri insufficiente con l’Italia su certi giornali? Ma ha preso un palo e ha fatto un assist, secondo me ieri era da sufficienza piena…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “I fischi dei tifosi a Abraham secondo me non erano definitivi, ma servivano anche da incoraggiamento unito alla voglia di spronarlo. Noi abbiamo visto le sue potenzialità, magari più di quello che può realmente fare, ma tra 27 gol e appena 2 c’è una bella differenza. Mou la sta legando molto ai giocatori questa stagione, come in parte è giusto che sia. E quindi noi siamo attaccati alla condizione dei giocatori, perchè lui a quello l’associa…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “La differenza tra Zaniolo e Cristante è che il primo è amato dai tifosi e ti accende la fantasia. Il secondo, con tutti i difetti, è un calciatore su cui la squadra la costruisci, e non perchè è l’uomo che ti decide le partite, quello dovrebbe essere Zaniolo, ma è la base su cui una squadra si costruisce. E’ un giocatore considerato anche da Mancini per la Nazionale. E’ un calciatori su cui credi, su Zaniolo invece a quanto pare non ci credi, anche per lo stipendio che ti chiede. A me la sensazione che danno con questi continui rinvii è che la società non ci creda tantissimo al ragazzo, a differenza di Mourinho…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Le parole di Scaloni preoccupano la Roma? No, preoccupano l’Argentina, visto che il Mondiale parte tra poco. Solbakken? Ormai è da considerare della Roma, ma bisogna capire quanto cambierà. Ieri ho visto Zaniolo, e sono bastati tre allenamenti con Mancini per capire come deve giocare Zaniolo. Questa è una critica a Mourinho, ieri si è visto come deve giocare: 20 metri indietro, cercando il dai e vai con passaggi stretti, regalandogli campo. Se lo metti largo a cercare l’uno contro uno, quello spunto non ce l’ha, se invece parte da dietro diventa devastante…Ieri giocava finalmente a testa alta, poi sbaglia gol, ma secondo me fa una buonissima partita e questo perchè aveva campo davanti. Se gli togli campo, gli togli il 60% delle sue potenzialità. Se invece lo lanci con palle da 50 metri, non gli fai fare il calciatore ma il giocatore di football americano…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “L’Italia? Fa arrabbiare, per usare un verbo dolce. Non esiste che questa squadra, con la nostra storia, sia costretta a diventare piccola cronaca. Dybala continua a stare male, ieri è rimasto in tribuna…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “L’Italia? Partita malinconica a mio avviso, sono partite che non contano nulla. E sarà ancora peggio la prossima contro l’Austria, cominceremo a giocare appena sarà appena finita la prima partita del Mondiale. Dybala a rischio? O lui ha avuto una ricaduta e si è rifatto male, altrimenti non puoi sostituirlo, dovresti certificare che ha un infortunio come vuole il regolamento. E’ curiosa questa cosa…”

Furio Focolari (Radio Radio): “L’Italia? Una partita così, senza grandi storie. Zaniolo non mi è piaciuto nemmeno ieri nonostante Mancini gli abbia dato una chance…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!





Source link