Standard Ethics annuncia il lancio dello SE European Football Index. I componenti dell’Indice saranno 10 delle maggiori società europee di calcio attualmente quotate. Saranno selezionate nei prossimi mesi tra i club sotto elencati e presenti nei mercati borsistici:

  • Aalbog BK
  • Celtic Football Club
  • Olympique Lione
  • Aarhus Gymnastikforening (AGF)
  • CF Intercity
  • Roma
  • Allmanna Idrottsklubben Fotboll (AIK)
  • Fenerbahçe Futbol
  • Ruch Chorzow
  • Amsterdamsche Football Club Ajax
  • Fut.Clube Porto
  • Silkeborg IF
  • Besiktas
  • Galatasaray Sportif
  • Sporting CP
  • Benfica
  • Juventus
  • Teteks FK
  • Borussia Dortmund (BVB)
  • Lazio
  • Trabzonspor
  • Brondby
  • Manchester United

Le presenze a livello nazionale non sono omogenee. Tra le maggiori federazioni assenti spicca quella spagnola. Ad oggi, l’unico club spagnolo ad essere quotato è il CF Intercity, un club con sede nella Comunitat Valenciana la cui ridotta dimensione economica non permette l’inserimento nella short list. Si auspica che altri tra i maggiori club spagnoli ed europei considerino in futuro l’ipotesi di quotarsi.

L’Indice sarà calcolato alla chiusura dei mercati del 25 marzo 2022 e sarà attivo dal 28 marzo 2022, con aggiornamenti semestrali a settembre e marzo. I componenti saranno selezionati in base alle loro dimensioni di mercato, tenendo conto di altri fattori come il flottante.

Metodologia del SE Football Index

Al fine di offrire una maggiore diversificazione, il processo di selezione del 30% dell’Indice potrà essere influenzato anche da altre variabili come: le strategie ESG (Environmental, Social, Governance); la rendicontazione extra-finanziaria e finanziaria; la qualità della disclosure e, quindi, anche la disponibilità di documentazione pubblica multilingua.

Come descritto di seguito, l’analisi di alcune variabili sarà effettuata su tre diverse “aree concentriche”:

  • la più piccola deriva dagli accadimenti e dalle policy che riguardano il campo di gioco;
  • la seconda riguarda lo stadio ed i tifosi;
  • la terza riguarda la dimensione più ampia del club, dalla governance al bilancio.

I pesi dei singoli componenti deriveranno dal Corporate Standard Ethics Rating assegnato a ciascun club. L’obbiettivo dell’Indice è, da un lato, fornire una panoramica della sostenibilità all’interno del settore e della comunità calcistica e, dall’altro, monitorare i passi che i club europei stanno compiendo in questo ambito. Standard Ethics ha già avuti in passato rapporti con federazioni e associazioni calcistiche notando come la nozione di Sostenibilità abbia ampi margini d’implementazione.

L’Indice può essere utilizzato come open sustainability benchmark per gli asset manager e le società di gestione che costruiscono i loro portafogli sulla base di criteri ESG.



Source link